Cos’è un conto formazione aziendale?

Il conto formazione aziendale è un particolare strumento tecnico che consente di allocare nella piena disponibilità di un unico ente attuatore (ente di formazione) almeno il 70% delle risorse finanziarie rinvenienti da INPS, afferenti ad un solo ente beneficiario iscritto a Fondolavoro. Detti importi possono essere utilizzati dall’ente attuatore esclusivamente per finanziare la formazione continua (ottemperanza/sviluppo) dei lavoratori dell’ente beneficiario. L’accesso alle risorse finanziarie del conto formazione aziendale, da parte dell’ente attuatore, avviene con procedura a sportello.

Fondolavoro accantona nel conto individuale di ciascuna azienda aderente, denominato "Conto formazione", una quota pari al 70% del contributo obbligatorio dello 0,30% sulle retribuzioni dei propri dipendenti versato al Fondo tramite l'INPS.
Le risorse finanziarie che affluiscono nel "Conto formazione" sono a completa disposizione dell'azienda titolare, che può utilizzarle per fare formazione ai propri dipendenti nei tempi e con le modalità che ritiene più opportuni, sulla base di Piani formativi aziendali o interaziendali condivisi dalle rappresentanze delle parti sociali.
Il Piano formativo aziendale finanziato con il "conto formazione" consiste in un progetto che contiene le motivazioni, gli obiettivi e l'articolazione delle azioni formative che l'impresa intende svolgere per soddisfare i fabbisogni di adeguamento o sviluppo delle competenze e delle professionalità dei propri lavoratori, con esclusione dei dirigenti, in tutte le principali aree di attività aziendale.
Il Piano formativo può avere una durata massima di 24 mesi della data di avvio della attività formative, deve esporre il preventivo dei costi da sostenere per la realizzazione delle attività e deve essere condiviso con un accordo sottoscritto dalle rappresentanze delle parti sociali, a livello aziendale, territoriale, o di categoria.

Nessun commento ancora

Lascia un commento